Schiacciata

Schiacciata. Ecco come mi sento. Schiacciata da questa vita.

E più passano i giorni senza te, più mi rendo conto di non poter contrastare questo senso di schiacciamento da sola.
Nulla è abbastanza forte da sconfiggere la vita stessa.
Lei è ingiusta, è complicata, è furba e ti porta pian pianino ad autodistruggerti.
Come l’amore.
Si, perché entrambi ti spingono ad inciampare e cadere. E tu cadi e inevitabilmente ti ferisci.

Ma, quanto può durare? Quante volte posso cadere, ferirmi e avere poi la forza di rialzarmi da sola?

Prima lottavo contro quel processo di autodistruzione che la vita mi imponeva, ma avevo te al mio fianco. Ora invece mi lascio schiacciare dalla sua inevitabile voglia di uccidermi.
E ogni giorno che passa le mie ferite sono sempre più profonde perché ora non è solo la vita a ferirmi, ma anche l’amore.

Annunci

? Oggi va così

Capita per caso. Si. Non lo so. O forse no.

Ci sono quelle cose che quando accadono sono casuali e allo stesso tempo non casuali.
Non riesco a spiegarmi il perchè. Ogni volta passo le ore a scervellarmi. Veramente.

Non riesco nemmeno a capire come mai questo stupido destino, il più delle volte, sia così tanto difficile da accettare. Io stessa sono non mi accetto il più delle volte. Come posso accettare i fatti che mi accadono?

Si, lo so. Ho detto troppe volte la parola ‘accettare’. Scusatemi. Ma alla fin fine è proprio così.

Io accetto te come come mio sposo.
Io accetto le condizioni contrattuali.
Io accetto di stare in questo ufficio a lavorare.
Io accetto di rispettare le leggi.
Io accetto di seguire i miei obblighi e doveri.
Io accetto tante cose.

Ma cosa voglio realmente?
Non sono per niente convinta che le mie decisioni siano effettivamente MIE SCELTE.

Ho come la sensazione di essere condizionata da tutto e tutti. Involontariamente faccio troppo spesso quello che è più giusto per gli altri, convincendomi però che in realtà sia la cosa più giusta anche per me. Ma sbaglio.

Pensieri a casaccio oggi. Pensieri e dolori.

Condividere

Condivisione. Un verbo intrigante e interessante.

Condivisione e soddisfazione.

Condivisione e pace.

Condivisione e felicità.

Condivisione ed equilibrio. 

Si, tutto è legato. Da quando condivido, sono felice. Da quando condivido, scopro. Da quando condivido, sono in pace con me stessa.

Ho scoperto in questi ultimi mesi che continuare a cercare una perfetta pace interiore isolandosi dal mondo è troppo spesso controproducente. Ti logora la solitudine. Ti uccide la solitudine. Ti annienta la solitudine. Ti trascina in un vortice la solitudine. Ti mangia viva la solitudine.

E non è vero niente di quello che si dice. Non è vero che solo chi sa stare in completa armonia da solo sa anche stare con gli altri. Non è per niente vero che chi non è in grado di stare da solo in realtà sia solo una persona che ha paura della solitudine. Baggianate.

Tutti siamo soli dentro noi stessi. Tutti siamo nullità senza persone al nostro fianco con cui poter condividere gioia e dolore. Tutti siamo vuoti. 

Condivisione.

Ho scoperto da poco che il vero equilibrio della vita si basa sulla reciprocità ed è grazie a questo principio che finalmente vivo.  

Condividi.